countdown
00 Years 00 Months 00 Weeks 00 Days 00 Hours 00 Minutes 00 Seconds
L'OFFERTA PER LO ZOOMPROFIT CLUB E' VALIDA DALL' 11 AL 20 GENNAIO
ZOOMPROFIT CLUB
I BENEFICI A CUI AVRAI ACCESSO 
Cosa riceverai nel dettaglio ogni singolo mese

SELEZIONE AZIONI 

Ogni mese verranno selezionate 1/2 azioni pronte ad offrire rendimenti impressionanti!

ANALISI MERCATO USA

Riceverai le nostre analisi sul mercato americano basate sui nostri metodi, combinando Elliott e Fibonacci. 

ANALISI SUI METALLI 

Riceverai le nostre leggendarie analisi sull'oro, sull'argento e sui minatori (avrai anche la lista dei migliori).

ANALISI PETROLIO

Accederai alle nostre analisi sul petrolio con corredata la top 5 di azioni energetiche.

MACRO UPDATE

Accederai agli update macroeconomici, fondamentali per capire a che punto del ciclo economico ci troviamo. 
(In collaborazione con un Ex project manager di J.P Morgan)

PORTAFOGLIO URANIO

La selezione delle migliori azioni di uranio mai citate prima pronte a cavalcare l'esplosivo rialzo dei prezzi. 
Questa è un'offerta speciale. 
Dal 20 Gennaio i prezzi si alzeranno PER SEMPRE.
I NOSTRI CLIENTI
testimonianze
Numerosi clienti si sono già trovati molto bene con noi in passato, ascolta quello che hanno da dirti
BASIC MEMBERSHIP
€997
€1197
Addebitato annualmente, a SOLI €2,46/giorno
  • SELEZIONE AZIONI AD ALTO POTENZIALE
  • ANALISI MERCATO USA
  • ANALISI SUI METALLI PREZIOSI
  • PETROLIO
  • MACRO UPDATE
  • PORTAFOGLIO URANIO
  • COACHING PRIVATA 
GOLD MEMBERSHIP
€1997
€2397
Addebitato annualmente, a SOLI €5,47/giorno
  • SELEZIONE AZIONI AD ALTO POTENZIALE
  • ANALISI MERCATO USA
  • ANALISI SUI METALLI PREZIOSI
  • PETROLIO
  • MACRO UPDATE
  • PORTAFOGLIO URANIO
  • COACHING PRIVATA 
PLATINUM MEMBERSHIP
---
 
Addebitato annualmente
  • SELEZIONE AZIONI AD ALTO POTENZIALE
  • ANALISI MERCATO USA
  • ANALISI SUI METALLI PREZIOSI
  • PETROLIO
  • MACRO UPDATE
  • PORTAFOGLIO URANIO
  • COACHING PRIVATA 

F.A.Q

Alcune delle domande più frequenti, seguite dalle rispettive risposte.

Che rendimento aspettarsi?

NON ESISTE UN RENDIMENTO GARANTITO, tuttavia prediligiamo azioni con un potenziale importante. E' qualcosa che siamo in grado di fare e che abbiamo già fatto in passato, ad esempio con Pan Americas Silver, Eldorado Gold, Energy Fuels, Uranium Energy, PDC Energy (e la lista potrebbe continuare) nel nostro portafoglio pubblico che hanno avuto un rendimento del 100% circa in meno di un anno.

Ha senso solo per chi ha molto capitale da investire?

Ovviamente il nostro cliente tipo è una persona con un capitale non indifferente, tuttavia ci è stato segnalato diverse volte da clienti che si approcciano allo ZoomProfit Club per fini formativi molto pragmatici che leggendo ed analizzando e i nostri report stanno apprendendo il nostro metodo d'investimento ed il nostro approccio ai mercati, che hanno definito avere un valore educativo immenso.

Cosa contiene il pacchetto Platinum?

Con il pacchetto platinum puoi candidarti per ricevere delle coaching private con il nostro team. Poichè il nostro tempo è limitato e vogliamo evitare scocciature opereremo una rigidissima selezione. 

Sarà un portafoglio modello?

Si, infatti si concentrerà soprattutto su singole azioni. La liquidità NON verrà considerata in modo da concentrarci sulle azioni a più alto rendimento.

Di quanto aumenteranno i prezzi alle membership? 

Finita l’offerta della riapertura i prezzi saranno definitivamente quelli sopra indicati.

Al rinnovo il prezzo aumenterà?

Assolutamente NO, il prezzo verrà bloccato per tutti coloro che acquisteranno ora.

Se entro nel club, quale supporto posso aspettarmi?

All’interno della piattaforma abbiamo una funzione dedicata alla chat con la quale potrai rivolgerci ogni domanda e fugare ogni dubbio. Inoltre, abbiamo un ufficio e un customer service molto veloce (raggiungibile tramite email, chat e numero di telefono) laddove tu avessi problemi di natura tecnica.

Perchè non fate un abbonamento mensile?

Non facciamo un abbonamento mensile poichè è impossibile valutare la qualità del servizio in qualche settimana (dato che l’ orizzonte temporale delle nostre strategie è di 2-5 anni) e sarebbe un rischio per le stesse persone che entrano. 

Su cosa si basa la scelta delle azioni?

Il processo di investimento di ZoomProfit ruota attorno a tre elementi chiave:
- Temi macroeconomici e megatrend globali;
- Modelli sistematici azionari orientati al valore e macroeconomici proprietari, per sviluppare i nostri temi d’investimento e selezionare i titoli migliori per sfruttarli;
- Copertura e diversificazione per distribuire il rischio senza rinunciare agli obiettivi di rendimento.

Se acquisto la versione Basic, potrò semplicemente integrare la differenza per ricevere la versione Gold o Platinum?

Potrai semplicemente integrare la differenza per la membership gold, ottenendo così accesso completo alla piattaforma.
Mentre invece, non sarà possibile integrare la differenza per la versione Platinum, in quanto le coaching vengono accettate solo in seguito alla candidatura e il pagamento non e’ condizione sufficiente.

È possibile disdire la membership dopo un anno?

Assolutamente si, mandando una mail a info@zoomprofit.it una settimana prima del rinnovo (premesso che anche noi ti ricorderemo attraverso una mail in quella data). Nel caso il pagamento avvenga tramite bonifico o PayPal (e non carta di credito) il rinnovo non è automatico.

Serve un broker particolare?

Non siamo affiliati a nessun broker e non consigliamo nessun broker. Le azioni oggetto delle nostre ricerche nel servizio basic sono spesso negoziabili sui classici home banking, mentre quelle all’interno delle altre stanze sono a volte negoziabili esclusivamente su DeGiro e Interactive Brokers o chiamando la propria banca.

È possibile ricevere la fattura per il mio acquisto?

Sì, e’ possibile ricevere la fattura. In caso di tale esigenza, basterà chiedere al customer service attraverso l’apposita chat o inviando un’email a info@zoomprofit.it

Goldman Sachs è dalla nostra parte... 

Le materie prime e le azioni legate alle materie prime sono storicamente poco attraenti. Tuttavia, la situazione ha iniziato a cambiare negli ultimi mesi. I prezzi del rame, i prezzi del ferro ei prezzi delle materie prime industriali stanno salendo a nuovi massimi pluriennali, eclissando i loro massimi del 2016.
Goldman Sachs è ora a bordo e ora vede un nuovo mercato rialzista delle materie prime secolare che supererà il mercato rialzista delle materie prime 2000-2008.
L'ultimo decennio è stato caratterizzato da tre tendenze di investimento secolari:
Innanzitutto, gli investimenti growth hanno sovraperfomato gli investimenti value.
In secondo luogo, i flussi di investimento passivi hanno sottratto quote di mercato ai flussi di investimento attivi, come mostrato in questa immagine.
In terzo luogo, le materie prime e le azioni legate alle materie prime sono state vendute bruscamente rispetto ad attività tradizionali come le azioni, le obbligazioni e gli immobili.
Materie prime sui minimi dal 1970
In breve, è stato un contesto di investimento disinflazionistico, in cui le azioni, le obbligazioni i REIT hanno avuto successo.
Basandosi su queste performance, i destinatari finali di questo flusso infinito di fondi insensibili al prezzo e alla valutazione hanno sovraperformato le aspettative di quasi tutti da oltre un decennio, con i leader della crescita ad elevata capitalizzazione come il quintetto FAANG di Facebook , Amazon , Apple , Netflix e Alphabet che hanno performato eccezionalmente insieme ad altri come Microsoft e Salesforce.com.
La leadership di mercato relativamente ristretta è stata esacerbata dalla sottoperformance della crescita dei mercati emergenti rispetto alle aspettative, guidata dalla Cina, che risale al 2011. Nel 2020, tuttavia, la Cina sta guidando la crescita economica globale, sorprendendo al rialzo rispetto le aspettative . Questa crescita positiva della domanda rispetto alle aspettative ha risvegliato il mercato delle materie prime, segnalando un nuovo contesto di reflazione e inflazione.


Goldman Sachs è a bordo, con il suo responsabile della ricerca sulle materie prime, Jeffrey Currie, che ha affermato l'8 dicembre 2020 che il mondo sta entrando in un mercato rialzista a lungo termine per le materie prime. La maggior parte degli investitori non è posizionata per questa realtà imminente, anche se la transizione è già in corso, come abbiamo già scritto diverse volte nel nostro canale Telegram.
La buona notizia è che siamo all'inizio di questo processo di transizione, e c'è ancora molto tempo per coloro che hanno goduto di un decennio straordinario in azioni tech, obbligazioni e titoli immobiliari, per riposizionare i loro portafogli e trarre vantaggio dai vincitori del prossimo decennio.

I prezzi delle materie prime industriali e dei produttori stanno toccando nuovi massimi
Se non sei un investitore in materie prime, i seguenti grafici potrebbero farti cambiare idea.
Rame
Rame
In primo luogo, i prezzi del rame sono ora saldamente al di sopra dei massimi del 2016.

Ciò ha portato a enormi aumenti di prezzo da inizio anno nei principali titoli legati al rame, con le azioni Freeport-McMoRan in aumento dell'87,4% da inizio anno mentre scriviamo questo articolo, come avevamo previsto a luglio sul nostro canale youtube.
Ferro
Successivamente, i prezzi del ferro sono aumentati al di sopra dei livelli del 2016 e sono addirittura superiori ai massimi del 2013.

La forza dei prezzi del ferro ha spinto le azioni di BHP Group , Rio Tinto e Companhia Vale do Rio Doce SA a guadagni del 26,9%, 37,2%, e 29,4%, rispettivamente. Questi miner diversificati a grande capitalizzazione sono tutti in vantaggio rispetto all'ETF SPDR S&P 500, che ha guadagnato il 16,6% da inizio anno al momento della stesura di questo articolo.

Acciaio

Anche i prezzi dell'acciaio sono aumentati fortemente da inizio anno nel 2020 e ora sono anche al di sopra dei massimi del 2016, sebbene al di sotto del loro picco di inizio 2018, come mostrato dal grafico dei prezzi dell'acciaio di SteelBenchmarker.

Le azioni di Nucor, Steel Dynamics, Cleveland-Cliffs e US Steel sono aumentate del 2,9%, 15,2%, 63,6% e del 58,4% dall'inizio dell'anno.
Nel complesso, i metalli di base hanno sovraperformato nel 2020, in particolare dal 23 marzo 2020 il mercato azionario.

Il Gruppo BHP, che è il più grande produttore di materie prime diversificato a livello globale, sta effettivamente facendo nuovi massimi storici.

Il Gruppo BHP potrebbe essere solo all'inizio di un decennio di sovraperformance, dopo un decennio di sottoperformance

Ciclo del capitale

Attività manifatturiera

Osserva il dollaro e pensa in modo diverso alla costruzione del portafoglio

Guardando il grafico di fianco, l'SPDR S&P Metals & Mining ETF (XME), composto dalle azioni dell'acciaio, è salito del 130,5% dal 23 marzo 2020. I titoli energetici sono aumentati, con l'SPDR S&P Oil & Gas Exploration & Production ETF (XOP) ora in rialzo del 90,5% dal 23 marzo 2020. L'Invesco QQQ Trust (QQQ) è salito dell'81,6% in questo arco di tempo. Le azioni legate ai metalli preziosi, misurate dal VanEck Vectors Gold Miners ETF (GDX) sono ora in rialzo del 72,9% dai minimi di mercato. I titoli energetici a grande capitalizzazione, misurati dall'Energy Select Sector SPDR Fund (XLE), sono aumentati del 65,5% dal 23 marzo 2020, compreso il rally del 28,0% a novembre, dove SPY è salito del 10,9%. In fondo alla lista delle performance, c'è l'SPDR S&P 500 ETF, che è cresciuto del 63,4% dal 23 marzo 2020, che a sua volta rappresenta una notevole ripresa, ma chiaramente attività inflazionistiche, guidate dalle materie prime, stanno ampiamente sovraperformando il mercato.

Materie prime e rendimenti: quale correlazione?

Per molto tempo, avere un'esposizione a materie prime in un portafoglio diversificato ha frenato i rendimenti. 
Ironia della sorte, è così che dovrebbe funzionare poiché le azioni delle materie prime non sono storicamente correlate al mercato. 
Ciò è mostrato a livello di settore con il grafico qui di seguito, dove energia e metalli hanno avuto basse correlazioni con il mercato, soprattutto a lungo termine.
Parte della recente forza dei prezzi delle materie prime può essere attribuita alla recente debolezza dell'indice del dollaro USA, che puoi vedere nell'immagine a sinistra.
Intuitivamente, questo dovrebbe avere senso, poiché i prezzi delle materie prime sono quotati in dollaro USA e un biglietto verde più debole porterà a prezzi delle materie prime più elevati, a parità di altre condizioni. 
Con le azioni delle materie prime ancora estremamente basse, anche dopo il loro rally negli ultimi mesi, il momento per diversificare in questo settore è ancora alla nostra portata, almeno a nostro parere, e anche secondo Goldman Sachs.

Il rialzo decennale dell'oro è appena iniziato

La fine del gold standard

Questo evento avvenne nel 1971, ha avuto un impatto forte quanto la recente politica di Quantitative Easing illimitato della Fed. Ai tempi, ha segnato l’inizio di un periodo di mancanza di disciplina finanziaria e fiscale che ha innescato un frenetico mercato rialzista di 10 anni per l'oro. Questa volta, abbiamo probabilmente driver macro ancora più forti per i metalli preziosi
Come mostrato nel grafico sottostante, abbiamo registrato una chiara tendenza all'aumento strutturale del disavanzo pubblico.

Rendimento degli utili dell'S&P500

Il rendimento degli utili reali dell'S&P 500 è al livello più basso degli ultimi dieci anni. Tra l’altro, I minimi precedenti sono stati anche periodi in cui l'oro ha sovraperformato le azioni.
All'inizio degli anni 2000, ad esempio, il rapporto oro/S&P 500 è aumentato del 120% in 3 anni. Anche nel 2010, in un mercato rialzista per le azioni, l'oro ha sovraperformato del 50%.
La differenza questa volta è che le azioni non sono mai state così sopravvalutate nello stesso momento in cui le prospettive di crescita economica sono così pessimiste.

Il debito che il governo degli Stati Uniti deve affrontare è drastico. Dal punto di vista del finanziamento, il 71% di tutti i buoni del tesoro emessi nell'ultimo anno maturerà in meno di 12 mesi, con il risultato che i buoni del tesoro in circolazione sono saliti a $5 trilioni di dollari!  
Il Tesoro degli Stati Uniti ha circa $ 1,79 trilioni di dollari di liquidità. 
Una situazione simile si è verificata nel 2008-9. Una grande differenza questa volta è il fatto che i buoni del Tesoro in circolazione ammontano a $3,3 trilioni di dollari superiori al loro saldo di cassa. 
La scadenza media del debito pubblico è scesa quindi drasticamente a 64 mesi. Di conseguenza, c'è uno tsunami (da qui il nome) di $8,5 trilioni di buoni del tesoro che maturerà entro la fine del 2021 garantendo livelli astronomici di stampa di denaro nel breve termine. 


Gli scettici sull'oro spesso affermano che i rendimenti reali non possono andare più in basso di dove sono ora. Ciò è spesso dovuto al fatto che si guarda al mercato dei TIPS (buoni del tesoro indicizzati all’inflazione) che nasce nel 1997, e in questo lasso di tempo i rendimenti reali sono già ai minimi. 
Pertanto, alcuni investitori presumono che i tassi di interesse, che considerano le aspettative di inflazione, non siano mai stati inferiori.
Questo, sfortunatamente, non include uno dei periodi più simili alla configurazione odierna, il decennio degli anni '70. Allora, i rendimenti a 10 anni meno l’inflazione hanno raggiunto un minimo di circa il -4,9%. Quei periodi di tassi di interesse reali negativi e in calo hanno creato due dei più grandi rialzi nelle azioni minerarie di oro, argento e metalli preziosi nella storia dell’umanità.  
Ad oggi, le società e i governi sono storicamente indebitati e non possono accettare rendimenti nominali più elevati, assicurando in questo modo che un forte stimolo monetario sia destinato a rimanere per guidare i rendimenti reali verso il basso, proprio come ha promesso Powell.
Crediamo fermamente continui ad essere un periodo eccezionale per comprare oro. E quando diciamo oro", includiamo anche i titoli minerari di oro e argento in cui c'è un'esposizione ancora maggiore a un movimento verso l'alto dell'oro.

La recente contrazione delle esportazioni nette suggerisce fortemente che è in corso un nuovo e profondo crollo delle partite correnti. Il deficit gemello degli Stati Uniti è sulla buona strada per raggiungere oltre il 25% del PIL nominale che dovrebbe presto diventare il livello peggiore mai riportato. 

Fortunatamente, la gravità di questi squilibri macro di lunga data aiuta a preparare il terreno per una prospettiva incredibilmente ottimistica per i metalli preziosi, in particolare rispetto ai mercati azionari. 

Nel grafico sottostante, possiamo vedere una chiara relazione tra deficit gemello (invertito) e il rapporto oro / S&P 500. Durante i periodi di disordine fiscale, il metallo monetario tende a sovraperformare le azioni, il che suggerisce che una mossa significativa in questo rapporto è ancora davanti a noi. 
Non dimentichiamo che questa volta i responsabili politici stanno anche combattendo la "deflazione" con le unghie e con i denti. La necessaria espansione della base monetaria per sopprimere i tassi di interesse e quindi creare un ambiente di interesse reale negativo e in calo dovrebbe servire come un importante vento favorevole affinché il rapporto oro / S&P 500 continui a salire. 

Entro la fine del 2021 matureranno 8,5 trilioni di dollari di titoli del Tesoro USA e, alle attuali condizioni macro, il governo degli Stati Uniti non avrà altra scelta che rinnovare i propri obblighi di debito. Di conseguenza, ciò causerà probabilmente un cambiamento nel ruolo della politica monetaria. Permetteteci di elaborare. 
Gli investitori stranieri ora possiedono la percentuale più bassa di titoli di stato statunitensi in circolazione negli ultimi 20 anni. Storicamente, hanno finanziato oltre il 50% di tutti i titoli del Tesoro negoziabili. Oggi quel numero è sceso al 35%. La Federal Reserve, nel frattempo, è diventata sempre di più l'acquirente di ultima istanza.
Ora possiede il 22% di tutti i Treasury negoziabili. Questa convergenza di proprietà è particolarmente pericolosa e appare irreversibile. Dato l'attuale debito pubblico record rispetto al PIL, l'elevata disoccupazione e l'ampio deficit di bilancio, ci aspettiamo che la Fed monetizzi gli oneri del debito pubblico al tasso più alto mai registrato, da ora fino al 2021.
Ribadiamo che Il sovraindebitamento e la necessità di un'ulteriore espansione monetaria è un fenomeno globale che riteniamo porterà alla distruzione del valore di tutte le valute legali rispetto all'oro, non solo del dollaro USA.

I responsabili politici sono effettivamente ostacolati. La dipendenza da politiche monetarie estreme per mantenere la stabilità dei mercati finanziari è diventata una parte fondamentale di ogni mandato della banca centrale. 
Ciò che lascia perplessi, tuttavia, è il fatto che i prezzi degli asset non sono mai stati così distaccati dai fondamentali sottostanti. Le famiglie statunitensi ora hanno un patrimonio di oltre 6 volte il PIL di oggi, un numero di gran lunga superiore a qualsiasi altra bolla degli asset indotta dalla Fed, comprese sia la dotcom mania nel 2000 che la bolla immobiliare che ha preceduto la crisi finanziaria globale del 2008. 

Gli eccessi di oggi sono tutt'altro che bassi comportamenti del ciclo economico. Nel frattempo, l'economia è già in recessione, predestinata a persistere sulla base delle nostre analisi macro. Come abbiamo visto nel corso della storia, il processo di allontanamento da valutazioni estreme degli asset porta a danni reali nell'economia in generale. Le bolle degli asset scoppiano sempre. C'è un ciclo economico ed è intrecciato con i prezzi degli asset. Ci sarà una resa dei conti.
L'OFFERTA PER LO ZOOMPROFIT CLUB E' VALIDA DALL' 11 AL 20 GENNAIO
CUSTOM JAVASCRIPT / HTML
 Privacy PolicyDisclaimer

*This Website is not a part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. FACEBOOK is a trademark of FACEBOOK Inc.

Questo sito non fa parte del sito Facebook o Facebook Inc. Inoltre, questo sito NON è approvato da Facebook in alcun modo. FACEBOOK è un marchio registrato di FACEBOOK, Inc.

© Copyright 2020 - All Rights Reserved

ZoomProfit F.Z LLC